Intervista a Enza La Frazia

Intervista a Enza La Frazia

Le imprese irpine stentano ad abbracciare la digitalizzazione: è quanto emerge da uno studio recentissimo di Unioncamere, che ha tirato le somme dell’efficacia dei Punti Impresa Digitale (PID)implementati dalle Camere di commercio per rendere le Piccole e Medie Imprese più consapevoli delle opportunità di crescita legate alle tecnologie 4.0. Nella Provincia di Avellino solo il 2% delle imprese ha un ottimo livello di digitalizzazione e nel complesso meno di un’azienda su 3 utilizza gli strumenti della new digitalwave.

Si tratta purtroppo di un punto dolente per l’intero Sud Italia: anche altre città della Campania hanno risultati simili, se non peggiori, e in tutto il Meridione si stima che circa il 70 % degli imprenditori non adotti strumenti digitali avanzati.

Abbiamo chiesto ad Enza La Frazia, libera professionista campana nel settore del web marketing e sviluppo di siti web, autrice del blog www.enzalafrazia.it, un’opinione sulle prospettive di sviluppo del territorio del Sud Italia, e ancora di più della Campania.

Come professionista del settore IT, come giudica i risultati della ricerca Unioncamere?

«Sono dati che purtroppo confermano una netta discrepanza tra le opportunità del Nord e quelle del Sud Italia: alcune zone come l’entroterra campano, non hanno ancora colto tutti i vantaggi insiti nell’adozione delle nuove tecnologie e anzi, coltivano ancora una certa diffidenza nei loro confronti.

Allora ben venga l’iniziativa delle Camere di Commercio, che, con l’istituzione dei Punti Impresa Digitale, mira a diffondere questa cultura. Ma c’è la necessità di una comunicazione capillare e aperta e della corretta promozione di tutte quelle iniziative che possono spalancare le porte di questo mondo agli imprenditori campani e meridionali».

Restare al Sud o cercare nuove opportunità all’estero: cosa ha guidato questa scelta nel suo caso?

«Nel mio caso non è stata neanche una scelta: tengo a questa terra, e non ha pensato neanche per un attimo di andare via. Lavorando nel campo delle nuove tecnologie, ho avuto l’occasione di lavorare con aziende italiane ed internazionali senza necessità di trasferire la mia sede.

All’inizio non è stato facile mettersi in gioco in un territorio che purtroppo non sempre è in grado di offrire le migliori opportunità per un imprenditore, anzi, a volte riesce persino a mettergli i bastoni tra le ruote.

Eppure sono certa che utilizzando al meglio gli strumenti dell’economia digitale e, soprattutto, gli strumenti di comunicazione dati dalle nuove tecnologie e da Internet, questo territorio potrà diventare una fucina di idee. Tutto sta a rovesciare l’attuale immagine che spesso sento affibbiare al Sud: abbiamo una cattiva nomea, un pessimo “brand” oserei dire, che proprio attraverso Internet abbiamo il dovere di rovesciare mostrando a tutti i nostri fiori all’occhiello, gli imprenditori che hanno saputo creare le nostre storie di successo».

Qual è il consiglio che darebbe ai giovani che creano impresa nel territorio campano?

«Imparate a creare il vostro brand online, sfruttate le opportunità di crescita che il web vi offre e non abbiate paura di entrare in competizione con i “grandi” del web: le nostre piccole e medie imprese hanno delle caratteristiche peculiari che possono renderle dei punti di eccellenza nel panorama internazionale.

Bisogna che le imprese di questo territorio imparino a comunicare queste caratteristiche nel migliore dei modi. Per questo, è essenziale costruire la propria presenza sul web: a tal proposito posso consigliare a tutte di scaricare gratuitamente il mio video-corso Il tuo business online con WordPress: 4 step per creare il tuo sito e lanciare la tua strategia di web marketing.

All’interno del corso ci sono molti spunti non solo per cominciare a costruire il proprio sito, ma anche per comprendere molti concetti chiave del marketing. Si tratta di un corso molto semplice e con video e guide che insegnano passo passo come fare, quindi adatto anche a chi è alle prime armi.

Spero vivamente che i giovani non perdano la speranza e riescano a creare un futuro tutto nuovo partendo proprio da questo Sud e che si impegnino a trasmettere in tutta la propria comunicazione e nella propria professione le caratteristiche che ci contraddistinguono».

About Francesco Cocca

Consulente per: siti web, marketing, ecommerce, sicurezza informatica. Presidente Ass. Cultura Facile (www.culturafacile.it) - newsavellino.it - News Avellino, notizie Avellino e comuni irpini. infoavellino@gmail.com