Mercogliano, entro un anno sarà operativo il piano urbanistico comunale

0
14
views

Entro un anno sarà operativo il piano urbanistico comunale (PUC) di Mercogliano.

Lo strumento urbanistico, realizzato dallo staff del prof. Pasquale Miano, Professore di composizione architettonica e urbana all’Università di Napoli, consentirà di dare una nuova fisionomia al comune posto alle falde del Partenio e risolvere le tantissime criticità registratesi nell’ultimo trentennio, ovvero da quando era stato approvato il precedente piano regolatore.
Il lavoro è stato presentato nel corso di una conferenza stampa e sarà posto all’attenzione del consiglio comunale nella seduta del prossimo 26 aprile.

Poi ci saranno 60 giorni di tempo per recepire le osservazioni dei cittadini e di quanti potranno proporre ricorso, quindi il piano regolatore passerà al vaglio dei numerosi Enti (Provincia, Regione, Beni Culturali, Genio Civile e altri ancora) che nel giro di qualche settimana dovranno esprimere un parere sull’operato dei progettisti.

Nel corso della conferenza stampa, l’assessore all’Urbanistica Ing. Modestino Gesualdo, ha illustrato le linee guida del PUC: “Particolare attenzione è stata posta alla valorizzazione e rivitalizzazione del borgo medievale di Capocastello che rappresenta la memoria storica di Mercogliano.
Interventi per il rilancio del turismo religioso inerentemente al Santuario di Montervergine e al complesso Monumentale di Loreto.
La rigenerazione e il riammagliamento tra Mercogliano, Torrelli e Torrette al fine di ottenere un’uniformità urbanistica.

La valorizzazione delle scuole e in generale della cultura.

Consolidamento e sviluppo del terziario

Tutela e valorizzazione dell’agricoltura e della pastorizia.

Valorizzazione delle strutture esistenti finalizzate alla tutela della salute, realizzazione della cittadella e di un parco dello sport con annessi servizi mirati al benessere e alla salute.

Integrazione di parcheggi e di zone a verde.

Sul piano pratico, è prevista la realizzazione di una bretella stradale che, coosteggiando il corso del fiume Fenestrelle, sarà una alternativa alla sempre intasata Via Nazionale Torrette, in modo da evitare il fenomeno dell’inquinamento dovuto all’intenso traffico. Saranno realizzate ville comunali a Torrette, Torelli e Capocastello, spazi riservati al verde in ogni altra zona del territorio comunale.

E ancora, la valorizzazione di Montevergine, con la realizzazione di un ampio parcheggio, la ristrutturazione delle postazione di vendita dei prodotti locali, lo sfruttamento delle zone di Campo maggiore, dell’ex base Nato, la realizzazione di percorsi e sentieri per i pellegrini che potranno raggiungere a piedi il Santuario, in modo da creare occasione di sviluppo turistico in un paese la cui vocazione è stata sempre quella della ospitalità.

Il Sindaco di Mercogliano, Massimiliano Carullo, ha posto l’accento sul lavoro svolto dai progettisti, asserendo che “è stata data particolare importanza alle realizzazione di aree e luoghi che possano rappresentare i reali volani dello sviluppo economico che garantiranno azioni positive sull’occupazione e valorizzeranno gli aspetti sociali dei nostri concittadini.

Il PUC genererà azioni molto virtuose in grado di produrre in assetto urbanistico del territorio di grande qualità, un rilancio di tutti gli aspetti sociali, ambientali e culturali consegnando, quindi, alle future generazioni una Mercogliano città del futuro che possa garantire i massimi livelli di vivibilità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.